NAVIGATION

Benvenuto!

Benvenuto in Vallimagna.com, portale dedicato alla Valle Imagna.

Qui potrai trovare eventi, promozione culturale, approfondimenti, informazioni e notizie di vario genere che ti faranno di conoscere e apprezzare ancor di più la Valle.

Il tutto a portata di click e di semplice navigazione!

L'idea

Diventa inserzionista

Contatti

lunedì 28 maggio 2018
Cultura

L’urna di Papa Giovanni XXIII torna a Bergamo nel 2018

Your Lead Paragrpah goes here

L’urna di Papa Giovanni XXIII tornerà a Bergamo e nella sua provincia. Le spoglie di Angelo Roncalli, infatti, verranno spostate da Roma alla provincia bergamasca, tra cui anche il Santuario della Cornabusa, prima di stabilirsi a Sotto il Monte. Sarà un’occasione per tutti i fedeli per pregare insieme davanti al Papa Buono.

Angelo Roncalli: il Papa Buono

Angelo Giuseppe Roncalli nacque il 25 novembre 1881 a Sotto il Monte, in una famiglia di semplici contadini. Nel 1892 entra in seminario, va a Roma nel 1901 per continuare gli studi; consegue la laurea in Sacra Teologia nel 1904. Inizia così il suo percorso all’interno della Chiesa, inframmezzato dalla Prima guerra mondiale, da cui sarà congedato con il grado di tenente cappellano.

Dal 1925 inizia il periodo di missioni diplomatiche: va in Bulgaria nel 1925, in Turchia e Grecia dal 1935 come Delegato Apostolico. Durante la Seconda guerra Mondiale, i suoi interventi sono a favore degli ebrei in fuga dagli stati europei occupati dai nazisti. Diventa Nunzio Apostolico a Parigi nel 1944, mentre nel 1953 viene nominato cardinale e patriarca di Venezia.

La vita da Pontefice

Viene eletto papa il 28 ottobre 1958, scegliendo il nome di Giovanni XXIII. Grazie al suo calore umano, al buon umore, alla gentilezza e alla sua esperienza diplomatica, riesce a conquistare l’affetto di tutto il mondo cattolico. Alcuni eventi che vengono ricordati del suo pontificato sono la visita ai bambini malati dell’ospedale Bambin Gesù e quella ai carcerati della prigione Regina Coeli.

È ricordato, inoltre, per avere indetto un concilio ecumenico, il Concilio Vaticano II, nel 1962. L’11 ottobre 1962, davanti a Piazza San Pietro gremita di fedeli, pronuncia uno dei suoi discorsi più famosi, il “discorso della Luna”, con la celebre frase: “Date una carezza ai vostri bambini e dite: questa è la carezza del Papa.” Altra enciclica famosa è la Pacem in Terris, firmata l’11 aprile 1963.

Angelo Roncalli, Papa Giovanni XXIII, muore a causa di un tumore allo stomaco, la sera del 3 giugno 1963. Viene dichiarato Beato da papa Giovanni Paolo II il 3 settembre 2000. Inoltre, viene canonizzato da Papa Francesco il 27 aprile 2014.

urna di Papa Giovanni XXIII

L’urna di Papa Giovanni XXIII a Bergamo e in provincia

È stato il Vescovo di Bergamo Francesco Beschi a chiedere a Papa Francesco il ritorno delle spoglie di Papa Giovanni XXIII a Bergamo. La richiesta è stata accettata, perciò Angelo Roncalli farà ritorno nella sua terra d’origine dal 24 maggio al 10 giugno 2018. Torna così a casa nel sessantesimo anniversario dalla sua elezione a Pontefice.

A Bergamo

La sua urna verrà in primo luogo accolta a Bergamo da cittadini e istituzioni, il 24 maggio. Fino al 27 maggio resterà in città, passando tra diverse tappe: il carcere di Via Gleno (dove fece visita ai carcerati), il Seminario Vescovile Giovanni XXIII (a lui dedicato) e la Cattedrale, dove verrà celebrata una veglia di preghiera. La sera del 25 maggio si svolgerà una veglia per i giovani, mentre il 26 maggio verranno celebrate in Cattedrale le ordinazioni sacerdotali.

Infine, domenica 27 maggio il Vescovo Francesco Beschi celebrerà la messa, e in seguito il Papa Buono verrà spostato all’Ospedale Papa Giovanni XXIII.

A Sotto il Monte, suo paese natio

La sera del 27 maggio, l’urna sarà spostata al convento di Baccanello, a Calusco, da cui partirà una fiaccolata per giungere a Sotto il Monte.

A Sotto il Monte, l’urna di Papa Giovanni XXIII sarà collocata all’interno della Cappella Nostra Signora della Pace. Rimarrà lì fino al 10 giugno 2018. Ogni giorno sarà caratterizzato da un tema: si verrà così a creare un percorso spirituale, accompagnato da sussidi (cartacei e on line) sia per la preghiera e la riflessione personale sia per la liturgia comunitaria di tutte le parrocchie della diocesi.

Momento simbolico di questo percorso sarà la celebrazione della sera alle 20:30, che si svolgerà tutti i giorni. La processione diocesana del Corpus Domini, che da tradizione si svolge in città, sarà celebrata a Sotto il Monte la sera di giovedì 31 maggio 2018, presieduta dal Vescovo.

Il 3 giugno si celebrerà l’anniversario della morte di Papa Giovanni XXIII (avvenuta il 3 giugno 1963), con l’Arcivescovo Metropolita di Milano e tutti i Vescovi della Lombardia.  Per la conclusione del pellegrinaggio dell’urna, arriverà a Bergamo anche Sua Eminenza il Cardinale Angelo Comastri, Arciprete della Basilica di San Pietro e Vicario Generale del Santo Padre per la Città del Vaticano.

santuario della cornabusa Sant'Omobono Terme

Papa Giovanni XXIII al Santuario della Cornabusa

Il Papa Buono arriverà anche in Valle Imagna, al suo amato Santuario della Madonna della Cornabusa, situato nella valle d’origine della sua famiglia. Prima di arrivare a Roma, Angelo Roncalli era solito percorrere il sentiero da Sotto il Monte al Santuario, passando attraverso paesi come Ambivere, Almenno San Salvatore, Almenno San Bartolomeo, Strozza e Bedulita. Lì andava a pregare davanti all’effigie.

Il Santuario è stato un luogo molto caro al Papa Buono, che l’ha definito “il più bello, perché costruito da Dio e non dagli uomini”. Celebrò alla Cornabusa la sua ultima messa prima di entrare in Conclave.

Il programma della giornata

L’urna arriverà nel pomeriggio di domenica 27 maggio 2018,giungendo in grotta verso le 15.30, per poi ripartire verso le 17:30 passando per Baccanello. Non verrà celebrata una messa, ma sarà un’occasione per i fedeli per pregare insieme.

Il percorso sarà transennato e l’avvicinamento alla salma avverrà dalla mulattiera delle 7 cappelle dei Dolori di Maria. Non sarà possibile salire con i mezzi propri; per tutto il giorno sarà attivo il servizio navetta, con i bus che si fermeranno all’inizio del parcheggio. Un gruppo di volontari assisterà gli anziani e le persone che hanno problemi di deambulazione.

Non è inoltre possibile arrivare al Santuario dalle mulattiere che scendono da Costa Imagna e arrivano da Mazzoleni.

Top