NAVIGATION

giovedì 19 luglio 2018
Cultura

“Adotta una formella”: la campagna per il restauro di San Nicola

Your Lead Paragrpah goes here

Il convento di San Nicola è uno dei luoghi del FAI, un grande tesoro storico e architettonico della Valle Imagna. Con la campagna “Adotta una formella” si vuole promuovere il restauro e la salvaguardia del convento.

San Nicola: un complesso romanico risalente al ‘400

Il convento di Santa Maria della Consolazione o San Nicola è uno dei tesori romanici degli Almenno. Situato nel territorio di Almenno San Salvatore, sorge circondato dai vitigni della collina di Umbriana.

Costruito alla fine del Quattrocento, ha vissuto il suo periodo di splendore nel Cinquecento. È costituito da tre corpi: la chiesa con la sagrestia e il campanile, il monastero con il chiostro e un grande locale adibito a cantina. La chiesa possiede una pianta rettangolare, con presbiterio poco ampio e un abside poligonale a cinque lati; è formata da un’unica navata, divisa in sei campate da cinque grandi archi gotici, a cui sono addossate le varie cappelle.

Oggi il convento è visitato da numerosi abitanti del luogo e turisti e ha ripreso vita, non solo per le funzioni religiose, ma anche come location in cui organizzare eventi di vario genere. Inoltre è stato recentemente protagonista di un servizio a “Geo” su Rai3.

adotta una formella

“Adotta una formella” per il restauro del soffitto (e non solo)

Il convento di San Nicola è stato inserito nel censimento dei Luoghi del FAI nel 2016. A novembre 2017 la Fondazione FAI ha annunciato lo stanziamento di un contributo per avviare il restauro delle formelle del soffitto.

Realizzate in cotto dipinto, le 1.500 formelle del soffitto sono uno degli elementi più notevoli del complesso. Hanno urgente bisogno di restauro: le infiltrazioni di umidità stanno danneggiando le decorazioni. Ma non solo. Infatti, il convento di San Nicola necessita anche di altri interventi, per la messa in sicurezza del tetto del campanile e delle campane e per la creazione di un nuovo impianto di illuminazione.

Oltre al contributo del FAI, il convento può contare su sponsor e donatori come il Comitato San Nicola e il Comune di Almenno San Salvatore. La Fondazione Lemine (ovvero l’Antenna Europea del Romanico) ha pensato di coinvolgere la comunità con una campagna di crowdfunding, chiamata “Adotta una formella”. Chiunque desideri (privato, associazione, gruppo di amici, azienda) può effettuare una donazione di 100 euro per adottare una formella e contribuire al recupero di questo gioiello valdimagnino.

È possibile scoprire le modalità della donazione sul sito della Fondazione Lemine.

Top