NAVIGATION

Benvenuto!

Benvenuto in Vallimagna.com, portale dedicato alla Valle Imagna.

Qui potrai trovare eventi, promozione culturale, approfondimenti, informazioni e notizie di vario genere che ti faranno di conoscere e apprezzare ancor di più la Valle.

Il tutto a portata di click e di semplice navigazione!

L'idea

Diventa inserzionista

Contatti

giovedì 19 ottobre 2017
Associazioni Sport

La Scuola Pesca Valle Imagna: valorizzare e tramandare l’arte della pesca

Your Lead Paragrpah goes here

La pesca, un’attività che accompagna l’uomo da secoli e che oggi è praticata come sport. Se si cerca una scuola di pesca, in Valle Imagna si trova la Scuola Pesca Valle Imagna. La scuola insegna l’arte della pesca e partecipa a gare nazionali e internazionali, ottenendo ottimi risultati, quali la recente vittoria ai campionati del mondo di trota torrente.

scuola pesca valle imagna

La Scuola Pesca Valle Imagna a Sant’Omobono Terme

In attività da ormai vent’anni, la Scuola Pesca Valle Imagna è nata dal desiderio di pescatori di condividere con altri la loro passione, con la volontà del presidente Leone Morlotti di tramandare la pratica alle giovani generazioni. La pesca è uno sport molto diffuso tra i valdimagnini: nella Valle Imagna la tradizione del pescatore è molto radicata.

Ad oggi la Scuola Pesca conta un centinaio di iscritti all’associazione dilettantistica (membri che partecipano a gare e competizioni) e oltre 400 soci al Laghetto dei Cigni di Sant’Omobono Terme. Con una tessera annuale, infatti, la scuola pesca offre a chiunque sia interessato l’opportunità di pescare al laghetto usufruendo delle loro attrezzature e dei loro insegnamenti.

Imparare a pescare con i corsi

La Scuola Pesca è aperta tutto l’anno. Il giovedì mattina, il sabato e la domenica si trovano al Laghetto dei Cigni, con le loro attrezzature e il loro aiuto per chi desidera pescare.

La Scuola Pesca organizza corsi di pesca della durata di 6 lezioni durante il periodo estivo (giugno/luglio), per i ragazzi tra i 6 e i 15 anni. Durante queste lezioni, i ragazzi apprendono il lato tecnico della pesca, tra cui come mettere l’esca, come fare i nodi e come effettuare i movimenti. Sono presenti anche lezioni didattiche, che insegnano a rispettare la natura, a riconoscere le varie specie, a catturare e rilasciare le trote.

L’ultimo corso (tenuto nell’estate 2017) ha visto la presenza di una trentina di bambini, tra cui circa una decina di ragazze. Sebbene la pesca sia stereotipata come “sport maschile”, i corsi e le lezioni al laghetto vedono la partecipazione delle donne, che s’avvicinano con interesse a questa pratica sportiva.

Le vittorie dei pescatori valdimagnini

Allenamento e sacrificio sono fondamentali: pescare richiede sforzo fisico nel camminare, senso dell’equilibrio e una conoscenza approfondita della natura e dei suoi segnali. Per questo è importante tenersi in allenamento e partecipare a competizioni nazionali e internazionali.

Da una decina d’anni i risultati della Scuola Pesca Valle Imagna sono ottimi: a livello italiano riescono a conquistare spesso le prime posizioni. Proprio nei primi giorni di luglio 2017, la Scuola Pesca Valle Imagna è diventata campione del mondo, vincendo il 25° Campionato del Mondo di pesca alla trota con esche naturali.

Dopo essersi qualificati attraverso una serie di gare preliminari, la squadra ha partecipato alla finale, tenutasi a Arreau, in Francia. Partiti come “outsider” contro squadre di nazionalità diversa, i membri della Scuola Pesca sono riusciti a conquistare la vittoria di squadra e premi individuali. Il club si è infatti classificato in prima posizione; il primo e il secondo posto della competizione individuale sono andati a due pescatori della scuola. L’emozione è stata molta sia per chi è andato in Francia a gareggiare sia per chi ha seguito il campionato dall’Italia.

Barbo canino: una specie in conservazione dalla Scuola Pesca

Durante quest’estate, la Scuola Pesca Valle Imagna ha messo in campo un’operazione particolare per la salvaguardia di una specie di pesce. Si tratta del Barbo canino (barbus caninus), pesce d’acqua dolce che è attualmente in pericolo d’estinzione, principalmente a causa della riduzione delle portate dei corsi d’acqua.

Ottenuti tutti i permessi necessari, la Scuola Pesca si è occupata di costruire un incubatoio, in cui stati inseriti alcuni esemplari (maschi e femmine). Quotidianamente i membri della scuola forniscono manutenzione all’incubatoio, occupandosi della cura dei pesci. L’obiettivo è quello di riuscire ad allevare questa specie per reinserirla nel suo ambiente naturale.

 

Se siete interessati a conoscere di più la Scuola Pesca valdimagnina, è possibile contattarli sulla loro pagina Facebook o alla e-mail scuolapescavalleimagna@gmail.com.

Top