NAVIGATION

Benvenuto!

Benvenuto in Vallimagna.com, portale dedicato alla Valle Imagna.

Qui potrai trovare eventi, promozione culturale, approfondimenti, informazioni e notizie di vario genere che ti faranno di conoscere e apprezzare ancor di più la Valle.

Il tutto a portata di click e di semplice navigazione!

L'idea

Diventa inserzionista

Contatti

giovedì 19 ottobre 2017
Territorio

Una passeggiata tra le splendide mulattiere e contrade di Locatello

Your Lead Paragrpah goes here

Locatello, in Valle Imagna, in provincia di Bergamo, vanta una storia millenaria.

Un itinerario in mezzo alle mulattiere di Locatello, un insediamento che risale al X secolo d.c.. Nel corso degli anni, Locatello ha visto scorrere la storia, dagli scontri tra guelfi e ghibellini al dominio della Repubblica Veneziana. Seguendo sentieri e mulattiere, si cammina vicino al torrente Imagna verso un altro paese della valle, Rota d’ Imagna, che diede i natali al famoso architetto Giacomo Quarenghi.

locatello

Giganti nel cuore della Valle Imagna

Tra i 16 paesi (custodi di contrade a decine) della Valle Imagna, Locatello vanta una storia millenaria che non è difficile intuire osservando la sua posizione a 557 m di quota, in una posizione che pone il comune idealmente equidistante dai principali centri della vallata attraversata, poco sotto, dal torrente Imagna.

Incamminandoci sulla passeggiata dei Francesi (strada che si stacca dal primo tornante della salita verso Fuipiano dopo il municipio) verso Bustaseta, con il Resegone a farci da stella polare a nord, nella quiete si scende al rudere della centrale elettrica, dove superiamo l’Imagna sulla vecchia via verso Rota d’Imagna: da qui possiamo ammirare l’anfiteatro settentrionale della vallata.

A Rota, sotto la torre, passa il Sentiero dei Giganti (segnaletica), antica mulattiera che ci porterà già al ponte romanico di Cà Prospero in due tappe: contrada Cà Piatone, che diede i natali all’architetto Quarenghi, e la Tomba dei Polacchi (reperti dell’età del bronzo).

Dal ponte, si risale a Locatello lungo il torrente verso contrada Fusine, chiudendo il giro nel cuore di una valle generosa di sorprese.

 

 

Per gentile concessione del Corriere della Sera, dorso di Bergamo, pubblicato il 06/05/2016, a cura di Davide Sapienza.

Top