NAVIGATION

Benvenuto!

Benvenuto in Vallimagna.com, portale dedicato alla Valle Imagna.

Qui potrai trovare eventi, promozione culturale, approfondimenti, informazioni e notizie di vario genere che ti faranno di conoscere e apprezzare ancor di più la Valle.

Il tutto a portata di click e di semplice navigazione!

L'idea

Diventa inserzionista

Contatti

giovedì 19 ottobre 2017
Cultura

Numerose iniziative per il bicentenario della morte di Giacomo Quarenghi

Your Lead Paragrpah goes here

Quest’anno cade il bicentenario della morte di Giacomo Quarenghi (1744 – 1817), illustre architetto nativo di Rota Imagna. Rappresentante dell’architettura neoclassica, Quarenghi lavorò alla corte della zarina Caterina II di Russia. Molte sono le iniziative che il comune di Rota Imagna, in collaborazione con il Centro Studi Valle Imagna e la Comunità Montana Valle Imagna, ha programmato nel corso dell’anno per celebrare questa figura.

Sabato 4 marzo 2017: l’epistolario a Giacomo Quarenghi

Vanni Zanella e Graziella Colmuto Zanella presentano il nuovo libro “Signor Giacomo Riveritissimo”, un epistolario contenente quarantotto lettere indirizzate a Giacomo Quarenghi. L’epistolario trova origine nel Fondo 977 di manoscritti conservati presso la Biblioteca Nazionale Russa di San Pietroburgo. Sabato 4 marzo 2017 alle ore 11:00 presenteranno l’opera, realizzata in collaborazione con l‘Osservatorio Quarenghi e il comune di Rota Imagna, alla Biblioteca Angelo Mai di Bergamo.

Concerto alla Basilica di Sant’Alessandro in Colonna di Bergamo

Il Complesso polifonico e strumentale Ghirlanda Musicale (diretto da Marco Maisano) eseguirà “Musiche di maestri della Cappella Musicale di Caterina II” in San Pietroburgo. Il concerto si svolgerà alle 15:30 di sabato 4 marzo 2017 nella Basilica di Sant’Alessandro in Colonna di Bergamo. Prima del concerto verrà illustrato il progetto dell’Altare Maggiore realizzato da Giacomo Quarenghi.

Iniziative con le scuole per la riqualificazione di Capiatone

Diverse scuole parteciperanno a un concorso a premi sulla riqualificazione architettonica-urbanistica di Capiatone, la contrada dove nacque Quarenghi.

La casa natale dell’architetto è attualmente di proprietà della famiglia Berizzi ed è chiusa al pubblico: l’amministrazione comunale di Rota Imagna vorrebbe trovare un accordo con i proprietari per aprirla a visite guidate. In collaborazione con l’Istituto per Geometri Giacomo Quarenghi di Bergamo, il Comune vorrebbe anche realizzare un museo virtuale.

Giacomo-Quarenghi

Un viaggio a San Pietroburgo

Giacomo Quarenghi è il più noto dei numerosi architetti italiani che lavorarono in Russia. Per il suo operato si meritò il titolo di primo Architetto di corte. Il Centro Studi Valle Imagna intende organizzare, in collaborazione con l’Osservatorio Quarenghi, un viaggio a San Pietroburgo durante l’estate per visitare alcune tra le più importanti realizzazioni dell’Architetto.

Dietro la faccia: la mostra di testi e immagini

L’esposizione sarà allestita da Piervaleriano Angelini, Presidente dell’Osservatorio Quarenghi, presso lo spazio espositivo del Comune di Rota Imagna e all’interno della corte della Bibliosteria di Ca’ Berizzi di Corna Imagna. Verranno esposti fogli originali e riproduzioni dei disegni di Giacomo Quarenghi. Attraverso citazioni dalle lettere di Quarenghi, scopriremo i suoi pensieri, le sue passioni, il suo senso della vita. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Osservatorio Quarenghi e l’Associazione Imprenditori di Sant’Omobono Terme.

Francesco Quarenghi, notaio e pittore

L’attenzione sarà rivolta anche a Francesco Quarenghi, nonno di Giacomo, che rappresenta una chiave importante per cogliere l’origine artistica dell’Architetto. Il volume su Francesco Quarenghi è stato curato da Robert Invernizzi ed è stato basato sullo spoglio dell’archivio notarile di Francesco Quarenghi stesso.

Top